Studio: come creare una configurazione per studio di registrazione casalingo

Studio: come creare una configurazione per studio di registrazione casalingo

15 Giugno 2021 Off Di Michael

Il tuo home studio è il tuo centro di creazione musicale. È il luogo in cui si incontrano l’ispirazione e il flusso di lavoro e le tue tracce prendono forma. I progressi della tecnologia e dell’elettronica di consumo hanno reso la registrazione a casa più accessibile che mai. L’idea di creare musica di qualità a basso costo a casa e di mixarla da soli era impensabile fino a poco tempo fa. Ma le apparecchiature di registrazione dello studio casalingo di oggi possono suonare in maniera fantastica. Sempre più musicisti scelgono di registrare e produrre a casa, nella loro camera da letto o in garage piuttosto che in affitto in costosi studi, e anche tu puoi farlo.

Primi passi: elementi essenziali dell’attrezzatura di uno studio di registrazione casalingo

Uno studio domestico è una raccolta di apparecchiature per la registrazione o la produzione di musica a casa. Un home studio di base è composto da diversi strumenti che funzionano insieme per farti produrre musica. Qualsiasi setup da home studio avrà bisogno di questi apparecchi per registrare:

  • Computer portatile o desktop
  • Software DAW
  • Interfaccia audio
  • Cuffie
  • Monitor da studio
  • Microfoni
  • Campioni
  • Cavi

In questa guida analizzerò in dettaglio ciascuno di essi e presenterò alcuni produttori di opzioni valide per tutti i livelli di abilità. Utilizza la barra dei menu a sinistra per navigare tra le sezioni di questa guida.

1. Computer per fare musica: centro di produzione di musica digitale

La maggior parte della produzione musicale odierna si svolge nel dominio digitale. Per registrare in digitale, avrai bisogno di un computer. Ma ecco la buona notizia: i computer moderni hanno molta potenza di elaborazione per le attività audio. Non è necessario acquistare una macchina speciale e truccata per avviare il tuo studio da casa. Un laptop o desktop con specifiche decenti hanno abbastanza muscoli di elaborazione per iniziare. Un tempo PC o Mac costituivano un acceso dibattito nella comunità dell’audio professionale, ma negli ultimi anni la differenza tra le due piattaforme è diminuita. Usa il tipo con cui ti senti più a tuo agio. Ma se sai già che metterai alla prova il tuo computer di produzione musicale con molti plugin, impegnativi, ecco le specifiche del computer che contano di più.

Velocità del processore

La velocità del processore CPU è ancora uno dei fattori più significativi quando si tratta di potenza di elaborazione per l’audio. Cerca maggior core e velocità di clock più elevate per un processore complessivo migliore.

Disco rigido

L’esecuzione di un SSD (unità a stato solido) come unità di avvio del sistema è uno dei migliori aggiornamenti che è possibile effettuare per il PC in generale. Ed è di enorme aiuto anche per la produzione musicale. L’uso di un SSD rende il computer più reattivo e più rapido all’avvio. Vedrai i vantaggi se la tua DAW e altre applicazioni musicali sono installate su di un SSD super rapido.

RAM adeguata

Potresti pensare di dover massimizzare la RAM del tuo computer per ottenere le migliori prestazioni in DAW. Questo non è sempre vero. 8 GB di RAM gestiranno bene le attività audio di base. Tuttavia se stai pianificando di eseguire più operazioni da pesanti librerie di campioni multi-GB con buffer di dimensioni ridotte, potresti voler espandere.


2. DAW: software di registrazione da studio

DAW è l’acronimo di Digital Audio Workstation. È il principale programma per computer che usi per registrare, editare, mixare ed arrangiare la tua musica. Se il tuo setup casalingo fosse uno studio di registrazione tradizionale, la tua DAW sarebbe il registratore a nastro. Eppure i moderni DAW possono fare molto di più. I DAW ti consentono di registrare e modificare MIDI e audio. MIDI è il linguaggio che strumenti digitali come sintetizzatori e drum machine usano per comunicare tra di loro. È anche il modo in cui inserisci informazioni musicali su strumenti virtuali all’interno della DAW. Scegliere una DAW è una grande decisione, quindi abbiamo messo insieme una guida per aiutarti a scegliere tra le migliori opzioni.


3. Interfaccia audio: riproduci e registra l’audio con il tuo computer

L’elemento principale successivo nel tuo home studio è la tua interfaccia audio. Ogni suono che entra o esce dalla tua DAW deve passare attraverso l’interfaccia per arrivare dove sta andando. Un’interfaccia audio è l’attrezzatura che converte i segnali analogici dai microfoni o dallo strumento in un ingresso digitale che è possibile registrare nella DAW. Converte anche i segnali digitali nella DAW in audio che puoi ascoltare con gli altoparlanti o con le cuffie. È importantissimo. Ascoltare le tue tracce in piena qualità è essenziale per prendere decisioni informate sul mix. Questo è ciò che rende la tua interfaccia audio una parte così essenziale del tuo home studio. Abbiamo messo insieme l’elenco definitivo delle 52 migliori interfacce audio e una guida dettagliata per scegliere quella giusta in modo da poter trovare la tua interfaccia audio perfetta.


The 200 Best Free VSTs Ever

4. Cuffie: ascolta le tue tracce correttamente

Dopodiché avrai bisogno di un modo per ascoltare i brani che stai creando nella tua DAW. Potresti preferire utilizzare i monitor da studio per la maggior parte dell’ascolto in studio, ma le cuffie sono uno strumento essenziale in qualsiasi studio domestico. Le tue cuffie saranno sempre importanti per attività come il monitoraggio e i riferimenti di mix. E nonostante ciò che dicono molti ingegneri professionisti, è completamente possibile mixare bene la musica con le cuffie. Se lavori con un budget limitato, iniziare con un buon paio di cuffie è una buona soluzione fino a quando non puoi permetterti un set di monitor.


5. Monitor da studio: mixa meglio con gli altoparlanti giusti

Le cuffie sono importanti per qualsiasi home studio, ma mixare esclusivamente con le cuffie può stancare, specialmente durante sessioni lunghe. Molti ingegneri svolgono gran parte del proprio lavoro utilizzando monitor near-field. I monitor da studio sono altoparlanti appositamente progettati per un suono pulito, chiaro, piatto e neutro. A differenza degli altoparlanti audio di consumo, questi strumenti di ascolto non sono progettati per appiattire o rendere più piacevole la musica stessa. In effetti è quasi il contrario. I monitor da studio rivelano ogni difetto di un suono, così puoi affrontarlo nel mix. Quel dettaglio in più è l’intuizione di cui hai bisogno per rendere grandiose le tue tracce. Tuttavia, tutti i monitor da studio hanno un suono diverso e la scelta di quelli giusti è una decisione altamente personale. Dai un’occhiata alla nostra guida ai migliori monitor da studio per trovare la tua coppia perfetta.


6. Controller MIDI: suona strumenti virtuali nella tua DAW

MIDI è l’acronimo di Musical Interface Digital Interface. È la lingua utilizzata dagli strumenti di musica digitale per comunicare tra loro. Il MIDI trasporta le informazioni che dicono ai sintetizzatori e agli strumenti virtuali quali note suonare, quando suonarle e altri tipi di gesti musicali. Puoi scrivere MIDI manualmente usando il mouse, ma la maggior parte dei produttori trova più facile suonare le note usando un controller MIDI. Un controller MIDI è un dispositivo hardware utilizzato per immettere MIDI. I controller MIDI possono avere tasti, pad, manopole, cursori o una combinazione di tipi di input. La maggior parte degli home studio include un controller MIDI.


7. Plugin: usa gli effetti audio nella tua DAW

I plugin sono gli strumenti audio del software che usi in DAW per, missaggio, sintesi, effetti, campionamento e altro. La maggior parte delle DAW sono dotate di un set di plugin integrati che sono più che sufficienti per creare una traccia sonora professionale. Però i plugin di terze parti sono il modo in cui espandi la tua tavolozza sonora e rendi il tuo suono personale. Forse vuoi assemblare il perfetto strumento virtuale con i tuoi plugin di synth. O forse sei un drogato di effetti sempre alla ricerca di un nuovo plugin di riverbero. Qualunque sia la tua nicchia, i plugin possono essere incredibilmente stimolanti. Sono una parte enorme di ciò che rende la produzione di musica così eccitante.


8. Microfoni: registra la tua voce e altro ancora

A meno che tu non stia facendo musica esclusivamente con VST o campioni, dovrai catturare i tuoi suoni con un microfono per portarli nella tua DAW. Esiste un numero enorme di microfoni là fuori, e non tutti sono adatti ad ogni compito. Abbiamo messo insieme una guida speciale per la scelta di un microfono in base alla sorgente che registrerai. Ma se vuoi solo avere un’idea di cosa c’è sul mercato, dai un’occhiata al nostro elenco dei 30 migliori microfoni. Quando si tratta di microfoni, sappiamo che esiste una fonte che è nella mente di tutti: la voce. Non è facile raccomandare il microfono perfetto per ogni cantante, ma abbinarlo al tuo stile di canto è un buon modo per iniziare.


 9. Campioni: suoni da utilizzare nella tua musica

I campioni sono il modo perfetto per iniziare con la musica. Una libreria di campioni a tutto tondo è un’utile base per un home studio. La materia prima per i campioni può essere trovata ovunque ci sia l’audio. Però, fai attenzione. L’uso di materiale protetto da copyright nelle tue canzoni può comportare il rifiuto dei servizi di distribuzione digitale o, peggio ancora, essere denunciato per violazione del copyright. Il modo migliore per lavorare con i campioni è ottenere l’accesso a una libreria di campioni pre-dichiarati che sono pronti per l’uso da subito nella tua musica. Dai un’occhiata a LANDR Samples per i migliori campioni, pacchetti e loop, curati da Intelligenza Artificiale.

10. Cavi audio: collega i tuoi dispositivi insieme

Con tutta questa attrezzatura nel tuo studio avrai bisogno dei cavi corretti per collegarla tutta. Esistono molti tipi diversi di cavi audio ma hanno tutti uno scopo nel contesto dello studio. L’interfaccia audio, i microfoni, gli strumenti e gli speakers potrebbero richiedere tutti un diverso tipo di cavo per il corretto collegamento. Se hai bisogno di un aggiornamento sui diversi tipi di cavi disponibili, usa questa guida per scoprire come far funzionare tutto.


Casa dolce (studio) in casa

Non importa quanto modesti possano sembrare i componenti, una collezione di strumenti per la produzione di musica costituisce uno studio casalingo. Metterne uno insieme è una delle parti più eccitanti dell’essere un musicista. Usa questa guida per eliminare lo stress da acquisto dell’attrezzatura giusta per il tuo studio casalingo.

Fonte: https://blog.landr.com